L’armonia Quartale di Miles Davis

Quando parliamo di armonia quartale ci riferiamo ad accordi costruiti per intervalli di quarta.

Nell'armonia tonale gli accordi sono costruiti per terze e si basano sulla tensione e risoluzione che viene a crearsi tra accordi più instabili e quindi di movimento come gli accordi di dominante ad accordi più statici come nel caso dell'accordo di tonica.

Nel caso dell'armonia modale non c'è questa distinzione gerarchica, in quanto mancando il terzo grado ogni nota dell'accordo è equivalente alle altre.  

Quindi se nell'armonia tonale per costruire l'accordo utilizziamo il primo, terzo, quinto e settimo grado:

Do, Re, Mi, Fa ,Sol, La, Si

Per un accordo quartale usiamo il primo quarto e settimo grado:

Do, Re, Mi, Fa ,Sol, La, Si

Se armonizziamo per quarte la scala maggiore abbiamo quindi questi accordi:

Ti ricordo che se desideri visionare la partitura e la tablatura degli esercizi qui sotto trovi il link per il mio sito dove trovi anche il mio corso sulla chitarra jazz passo per passo 

Per noi chitarristi questi accordi risultano abbastanza facili in quanto la chitarra è accordata per quarte, quindi procedendo sulla scala maggiore otteniamo questi accordi a quattro voci:

Ed infine a cinque voci:

L'aspetto interessante di questa concezione è che possiamo utilizzare una scala, o meglio un modo, sul quale improvvisare senza preoccuparci di note obiettivo come nell'armonia tonale, semplificandoci notevolmente la vita!

Poiché il nostro riferimento è sempre l'armonia tonale, negli standards ritroviamo questi accordi riportati con la notazione classica, ad esempio in So What, che è in Re dorico, se all'accordo Dmin7 sostituiamo la quinta con la quarta otteniamo Dmin11, che corrisponde al primo accordo che troviamo nella partitura.

Un  altro lavoro consiste nel suonare accordi su tre corde adiacenti, ad esempio con il canto sulla prima o seconda corda, magari utilizzando le corde a vuoto MI e La  come pedale.(esempio)

Notare che numerosi accordi sono costruiti con delle quarte, ad esempio l'accordo Eb6/9 è formato dalle note  Sol, Do, Fa Con il Mib al basso. Per fare alcuni esempi  possiamo avere: Dmin11, Dbmaj7#11, Csus4, Bb6/9, Abmaj7/13, Gsus4 e molti altri accordi che otteniamo cambiando solo il basso.

CONCLUSIONE:

Ora naturalmente è arrivato il momento di fare musica con il materiale proposto, impara a muoverti su tutta la tastiera, anche a salti, utilizzando il canto come melodia, o usando un pedale. Ti consiglio inoltre di ascoltare ciò che Bill Evans suona nel brano So What, e McCoy Tyner nei dischi di John Coltrane, considera che l'utilizzo dell'armonia modale spesso incrocia il tonale ed è presente in tantissima della musica che ascoltiamo.

Due parole sull'autore

Pierpaolo

Pierpaolo è un chitarrista, compositore e didatta jazz con più di 40 anni di esperienza con lo strumento. Si è esibito in numerose rassegne, ha registrato tre dischi jazz con sue composizioni originali ed uno in omaggio alla musica di Stevie Wonder.

Pensieri sull'articolo?

  • Articolo molto interessante, di chiara comprenzione. Un saluto Giovanni.

  • qui c’è tanto lavoro da fare. ciao Massimo

  • {"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

    Altri articoli che potrebbero interessarti:

    >